Pulizia dei centri abitati

Il tema è scelto sotto la spinta dell'epidemia di colera sviluppatasi nel meridione d'Italia nell'estate-autunno 1973. L'obiettivo è di incoraggiare l'opera di prevenzione, da parte di cittadini e di istituzioni responsabili, di fronte alla dilagante incuria nell'attività di pulizia urbana.

Argomenti trattati : Ambiente Educazione civica Salute e Prevenzione

Credits

Agenzia di pubblicitàA. Testa
Casa di ProduzioneGeneral Film
EntePubblicità Progresso
Italia - 1974

Il tema è scelto sotto la spinta dell'epidemia di colera sviluppatasi nel meridione d'Italia nell'estate-autunno 1973. L'obiettivo è di incoraggiare l'opera di prevenzione, da parte di cittadini e di istituzioni responsabili, di fronte alla dilagante incuria nell'attività di pulizia urbana. La campagna viene sviluppata in base ai seguenti criteri:

  • Mettere in evidenza in modo drammatico la relazione tra l'inquinamento da rifiuti e la salute pubblica
  • Contestare al cittadino sia il suo atteggiamento attivo (quale fonte di inquinamento) sia quello passivo (mancata partecipazione alla cosa pubblica).
  • Responsabilizzare tutti i componenti della collettività.

Sulla stampa sono pubblicati coupon per sottoscrivere un appello ai sindaci, che li invita a dedicare più impegno per una migliore pulizia dei centri abitati. Sono Innumerevoli i lettori che lo hanno compilato, ritagliato e spedito, al punto che la stessa Pubblicità Progresso riceve lamentele da parte di responsabili comunali, per la quantità di coupon ricevuti.I filmati si avvalgono del contributo di Gino Bramieri e di Arnoldo Foà.