Parità di genere al governo

“Un grandissimo segnale di esempio per tutta la società”. Il Presidente di Pubblicità Progresso commenta così la scelta dell’esecutivo

Pubblicazione: 24 febbraio 2014 16:26
Ultima modifica: 17 febbraio 2017 15:52
Argomento: News

“Un grandissimo segnale di esempio per tutta la società”. Il Presidente di Pubblicità Progresso commenta così la scelta dell’esecutivo di essere composto per metà da donne.

La valorizzazione del ruolo femminile nella società è proprio l’obiettivo della campagna di comunicazione sociale “punto su di te”.

Da alcune settimane ha ufficialmente preso il via la nuova campagna promossa dalla Fondazione Pubblicità Progresso, tutta sul tema del gender mainstreaming, per la valorizzazione del ruolo della donna nella società.

La notizia che il nuovo Governo veda metà dei ministri donne ha trovato forte apprezzamento da parte del presidente Alberto Contri.

  

Scomparse le pari opportunità come ministero, ma presenti nella composizione di governo.

Aggiunge Alberto Contri: “Parte alle grande il Governo Renzi, sul fronte delle pari opportunità: è scomparso il ministero, ma la parità di genere, tema sul quale Pubblicità Progresso ha impostato la sua campagna annuale, è già raggiunta nei fatti, con eguale presenza nel nuovo esecutivo di ministri uomini e donne. E' un grandissimo segnale di esempio per tutta la società. Da parte nostra formuliamo un grande augurio a tutti i ministri perché aiutino l'Italia a uscire dal guado, dimostrando che la diversità di genere è una ricchezza, e che semmai la competizione è nell'applicare il massimo della competenza".