Spot & Social: ricordando la solidarietà

Pubblicazione: 15 settembre 2016 10:27
Ultima modifica: 17 febbraio 2017 15:52
Argomento: Spot & Social
abruzzo

Una scarsa ventina di giorni è trascorsa dalla notte del 24 agosto, che ha fatto rivivere e vivere per la prima volta a tantissimi l’antica paura del terremoto e dell’impotenza umana di fronte a esso. Con l’inoltrarsi del calendario nel mese di settembre aumentano le preoccupazioni per l’arrivo dell’autunno e per le condizioni in cui le molte famiglie sfollate si troveranno ad accoglierlo.

Se molto si è detto, e si dirà, sulla gestione dell’emergenza, per Pubblicità Progresso e la comunicazione sociale momenti delicati e difficili come questi sono anche un punto di partenza per un’autoanalisi sul proprio lavoro ed efficacia. Vediamo come negli anni si è organizzata la fondamentale macchina della solidarietà attraverso alcune iniziative simbolo.

Nel 2010  Haiti fu colpita da un sisma che con la sua potenza di 7,0 MW mise in ginocchio tutta l’isola. Tra le iniziative più riuscite a sostegno della popolazione, ricordiamo Hope for Haiti Now: A Global Benefit for Earthquake Relief , telethlon di beneficienza ideato e voluto dall’attore George Clooney. La serata, trasmessa in contemporanea mondiale su internet e televisioni riuscì a raccogliere quasi 60 milioni di dollari.

Mobilitazioni simili si sono avute anche nel nostro Paese, in seguito al terremoto che nel 2009 colpì L’Aquila e i paesi vicini. Ricorderemo tutti la mobilitazione della musica italiana a sostegno delle popolazioni colpite e alcuni grandi eventi come il concerto Amiche per l’Abruzzo, voluto da Laura Pausini e a cui aderirono moltissime artiste italiane.

All’epoca Fondazione Pubblicità Progresso diede il proprio patrocinio all’iniziativa e per assicurare il massimo grado di trasparenza e concretezza a questa importante iniziativa, si decise, in accordo con gli organizzatori di Live Nation, di istituire un Comitato di Garanti che monitorasse la raccolta e la destinazione dei fondi, volti soprattutto alla ricostruzione della scuola Edmondo De Amicis all’Aquila. Lo stesso impatto ebbe il singolo Domani 21/04.2009, cover della canzone Domani in origine scritta e cantata da Mauro Pagani. Il testo, che racchiudeva la voglia di speranza e rinascita, venne interpretato da bene cinquantasei cantanti.