Spot & Social, il "fun-raising" del Red Nose Day

L'organizzazione di beneficienza Comic Relief porta avanti la raccolta di fondi coinvolgendo ogni anno i grandi nomi dello spettacolo.

Pubblicazione: 14 luglio 2016 12:21
Ultima modifica: 17 febbraio 2017 15:52
Argomento: Spot & Social
Red Nose Day

Nelle scorse settimane è diventato virale sui social network il video #WhatIReallyReallyWant realizzato da Project Everyone per The Global Goals, il piano di sviluppo sostenibile siglato dai paesi membri dell’ONU. Project Everyone viene portato avanti dalla volontà di Richard Curtis, regista e sceneggiatore non nuovo alla beneficienza che coinvolga grandi testimonial e nomi dello show business.

Di Curtis è infatti un altro famoso progetto: Comic Relief, associazione inglese nata nel 1985 con il proposito di raccogliere fondi per beneficienza con l’organizzazione di spettacoli. Aiutare facendo ridere le persone, questa è la filosofia. Da alcuni anni le attività di Comic Relief hanno grande risalto e visibilità durante il Red Nose Day, giornata che viene dedicata al fundraising per bambini e ragazzi in difficoltà. Nel Regno Unito e negli Stati Uniti è ormai diventato un evento molto atteso, con uno speciale tv che la BBC e la Nbc trasmettono ogni anno in diretta.

Come ricorda il sito del Red Nose Day, attraverso il potere dell’intrattenimento e l’appeal sempre più forte che ha sulle persone si cerca di aumentare la consapevolezza sulle condizioni di vita di molti bambini. Sono coinvolti ogni anno i nomi di attori e cantanti conosciuti al grande pubblico, costruendo video e contenuti che coinvolgono pubblici sempre più attivi e affezionati.È diventato famoso ad esempio, il video realizzato con la partecipazione dei Coldplay e del cast di Game of Thrones, che ha quasi raggiunto 20 milioni di visualizzazioni su You Tube:I nomi coinvolti sono però tantissimi: dalle star di The Walking Dead, a Bill Gates, Zac Efron, Jack Black, Ellen DeGeneres. Have fun, raise money, change lives è l’invito rivolto al pubblico prima di ogni video e i risultati non tardano ad arrivare: nel 2016 si è riusciti a raccogliere 34 milioni di dollari.Il Red Nose Day è un perfetto esempio non solo di fund-raising, ma soprattutto di fun-raising.