Spot&Social, è guerra tra i giganti delle bambole

Cancella i vistosi trucchi per ridisegnare sulle provocanti bambole dei volti più amichevoli e normali.

Pubblicazione: 28 gennaio 2016 11:52
Ultima modifica: 17 febbraio 2017 15:52
Argomento: Spot & Social
Thunmb_Key4Biz_2801_Dolls
Spot&Social, E' guerra tra i giganti delle bambole
Spot&Social, E' guerra tra i giganti delle bambole
Spot&Social, E' guerra tra i giganti delle bambole

Dopo l'interessante case-history delle battaglie a suon di spot tra Goldie Blox e Barbie per promuovere una nuova e diversa immagine delle bambine, scopriamo che in realtà leader di mercato sono diventate le bambole Bratz, che, ad essere sinceri, riportano molto indietro l'orologio della storia: nel senso che propongono alle bambine quel look che le porterà come massima aspirazione a fare le vallette o le veline.

Una signora abitante in Tasmania, Sonia Singh, irritata dall'aspetto delle Bratz, si è armata di alcool, cotone e solventi, cancellando i trucchi vistosi per ridisegnare sulle Bratz dei volti più amichevoli e normali. E' intervenuta anche sui vestiti, sostituendo hot pants e vertiginose minigonne con morbidi maglioncini creati da sua madre.

L'iniziativa è piaciuta, e ora la signora Singh vende le sue creazioni via web.tumblr_o0tkrob3yt1u8oyeuo4_1280-1024x770tumblr_o0tkrob3yt1u8oyeuo6_1280-1024x770tumblr_o0tkrob3yt1u8oyeuo8_1280-1024x770

Nel frattempo tra la Mattel (produttrice delle Barbie) e la MGA Entertainement (produttrice delle Bratz) è scoppiata pure una guerra legale per concorrenza sleale. Un primo round lo ha vinto la Mattel, che ha dimostrato che Carter Bryant ha disegnato le Bratz quando ancora lavorava alla Mattel.Chissà se la signora Singh riuscirà a superare la propria dimensione casalinga per inserirsi tra i due giganti delle bambole...